Caricamento Eventi

Edizione 2008

Musiche di Uri Caine, Caine/Verdi, Caine/Rossini, Caine/Mozart

Uri Caine

  • 16 luglio 2008
  • Villa Doria Pamphilj
UriCaine sito 2

Uri Caine, straordinario estro improvvisativo, uno tra i pianisti più eclettici della scena musicale contemporanea, è ospite per la prima volta de I Concerti nel Parco e porta in dono una sua composizione in prima assoluta, ‘Bohemian Rhapsody’. L’opera gli è stata commissionata dal Festival nell’ambito delle commemorazioni pucciniane del 150° anniversario dalla nascita.

Uri Caine, di cui è ben nota la passione per la rilettura di grandi classici in chiave jazz, propone a Villa Pamphilj uno dei suoi concerti a 360° gradi: a partire da standard jazz degli albori da Art Tatum a Monk, passando per i Beatles e vari, arriva, come solo lui sa fare, con ‘Bohemian Rhapsody’, all’Otello di Verdi, il Don Giovanni di Mozart e a La Bohéme di Puccini.

Dal titolo scelto per il concerto si può forse intuire il ponte misterioso che lega l’universo della lirica a quello jazz: in entrambe queste dimensioni sonore l’ascoltare percepisce – in particolari momenti di grazia – coinvolto non solo l’udito, ma misteriosamente tutti e cinque i sensi…

L’uscita di ‘The Othello Syndrome’, ultimo lavoro discografico del pianista statunitense, è prevista  in giugno 2008.

Commissione I Concerti nel Parco ‘Bohemian Rhapsody’ per pianoforte solo nel 150° anniversario della nascita di Giacomo Puccini

Uri Caine su ‘Bohemian Raphsody’:

“Ho  scelto la rapsodia perché una  rapsodia implica una improvvisazione basata su alcuni dei famosi temi de
La Boheme.  Esattamente come altri compositori  hanno scritto parafrasi e arrangiamenti per pianoforte solo, basati su temi da opere  liriche, sto provando a fare lo stesso con La Bohéme.
La musica di Puccini è piena di passione e  bellezza ed io l’ho amata ed ammirata per lungo tempo.”

Prima Nazionale