Caricamento Eventi

Edizione 2011

Serata musical - gastronomica

Storia d’Italia in dieci ricette

  • 23 luglio 2011
  • Villa Doria Pamphilj
donpasta_testaW

L’Italia si racconta, a tavola – CinqueS

Donpasta, testi, voce, cucina, ideazione e regia
Gianmaria Testa, voce e chitarra
Raffaele Casarano, sax alto e soprano, effetti e direzione musicale
Marco Bardoscia, contrabbasso ed effetti
Ziblab, creazione video

E con la partecipazione di:
Valentina Bardi, voce recitante
Carla Casarano, voce
Dj Stile, turntablism
Dudu Manhenga, voce
Nicholas Nare, piano e tastiere
Enock Piroro, basso elettrico
Blessing Muparutsa, batteria e percussioni

La storia d’Italia è la storia della sua cucina, della sua gente attorno ad un tavolo di cucina, delle sue campagne, delle migrazioni con scatole di cartone, delle resistenze partigiane con poco in mano, della storia del cinema e del teatro italiano (da Albertone alla Magnani, da De Filippo a Totò, Fo con Mistero Buffo, etc).
La canzone italiana è ricca di riferimenti al cibo popolare (Pappa al pomodoro, i Cannelloni di Giorgio Conte, Fred Bongusto ed i suoi spaghetti).

C’è una genialità che solo il popolo con nulla in tasca può avere nell’inventare piatti meraviglisi dal nulla, nell’esorcizzare la fame cantando la fame, nel raccontare i suoi mutamenti, le sue sofferenze che per forza di cose hanno massima metafora nella fame.

Ogni regione ha una storia da raccontare, attraverso una ricetta e un vino.
Ripercorrendo queste storie, queste diversità, ci si accorge del bagaglio comune della cucina italiana, che sta tutto nella sua geniale semplicità, tutta racchiusa in una valigia di cartone, portata dai genovesi in America, dai veneti in Francia e dai Calabresi in Germania.

Tra filmati di repertorio, interviste a vecchie donne nel loro dialetto, si accorge lentamente che quella che sta ascoltando è la storia d’Italia raccontata dalla gente.  Ciò che l’ha resa paese attraverso le tragedie che ne hanno mostrato l’elemento fondante, la solidarietà.

Donpasta amalgama, come è suo solito, i mezzi di espressione artistica come fossero ingredienti di una ricetta.  Una grande cucina a cielo aperto al centro della scena, un’arena cinematografica, una jazz band dal gusto retro, un ospite molto speciale come Gianmaria Testa.

I fatti e ricette hanno questi riferimenti:

Bologna, la strage e le tagliatelle
Napoli, le 3 giornate e la parmigiana di Erri de Luca
La Sicilia, i nuovi migranti e la caponata
Roma, la guerra e i carciofi alla giudia
Il disastro di Marcinelle, l’emigrazione, la pasta al sugo

Immagini di repertorio tratte da:

“I soliti ignoti” di Monicelli
“Mistero Buffo” di Dario Fo
“Un Americano a Roma” con Alberto Sordi
“Miseria e nobiltà” con Totò e Peppino
“Una giornata particolare” con la Loren e Mastroianni
“Napoli milionaria” di Eduardo De Filippo
“Tu mi turbi” di Roberto Benigni

Prima nazionale