Caricamento Eventi

Edizione 2007

Dispari match

Remo Anzovino vs Alessio Bertallot

  • 16 luglio 2007
  • Villa Doria Pamphilj
dispari_cartellone_big

Uno tra i più promettenti compositori italiani incontra uno tra i più influenti deejay del momento

Remo Anzovino – pianoforte
Gianni Fassetta – fisarmonica
Marco Anzovino – chitarra ed elettrica, percussioni

Alessio Bertallot – deejay

Una serata unica ed eccezionale, pensata e realizzata in esclusiva per “I concerti nel Parco” a Villa Doria Pamphili.

Il compositore Remo Anzovino, caso discografico 2006/2007 con l’album “Dispari” – nella top ten di I tunes jazz da ben 10 mesi – incontra Alessio Bertallot, uno dei più rappresentativi deejay del momento, in onda sulle frequenze di Radio Deejay con il programma B Side.

I tappeti musicali e il dj set di Alessio Bertallot introducono il set elettroacustico ed avvolgente di Remo Anzovino.
I due artisti si passano il testimone per poi riunirsi ad un certo punto della serata in un incontro di musica e voce inedito e sorprendente.

Un viaggio musicale nel mondo del cinema muto – di cui Anzovino è maestro ineguagliabile – a passo di danza e di rap, che sfocia nella pura e classica canzone ricca di crossover e di pathos.

Si parte con le immagini di “Nanuk l’eschimese”, film del canadese Robert Flaherty del 1920 e si viaggia in punta di piedi, attraverso la storia dell’espressionismo tedesco, le storie del cinema di Pabst, di Murnau, le tragiche e romantiche vicende di Louis Brook, le passioni travolgenti della fotografa Tina Modotti, fino a toccare i punti cardine della nostra sensibilità contemporanea.

I due artisti si sono già incontrati: Bertallot ha per molto tempo trasmesso e lanciato la musica di Anzovino nel suo programma radiofonico e di recente lo ha invitato a suonare dal vivo.

Bertallot si presenta per l’occasione nella veste di manipolatore di suoni ed inventore di atmosfere, gran cerimoniere di club culture: abbandona le vesti di deejay per indossare i panni del cantante e del crooner.
Anzovino si presenta in trio, assieme a Gianni Fassetta alla fisarmonica e Marco Anzovino alla chitarra acustica ed elettrica.