Caricamento Eventi

Edizione 2008

Canti tra cielo e terra

Lucilla Galeazzi & Fabrizio De Rossi Re

  • 28 luglio 2008
  • Villa Doria Pamphilj
derossireW

Lucilla Galeazzi – voce

Fabrizio De Rossi Re – voce, pianoforte, melodica
e con
Giuppi Paone – voce
Fabrizio Mandolini – sax soprano, sax contralto,
Massimo Bartoletti – tromba, trombino, flicorno
Fabrizio De Rossi Re – voce, pianoforte, melodica,
Gianfranco Tedeschi – contrabbasso
Marco Ariano – percussioni

Il prezioso repertorio dei canti popolari italiani, testimonianza di esperienze d’amore, di fatiche e speranze quotidiane, di vittorie e sconfitte, fu studiato e trascritto nel secondo dopoguerra dal grande etnomusicologo Roberto Leydi, fondatore della moderna etnomusicologia italiana e protagonista della vita culturale del tempo, punto di riferimento e collaboratore di molti nomi italiani importanti, tra cui Luciano Berio, Dario Fo, Umberto Eco, Moni Ovadia.

Un materiale sonoro e testuale ancora così carico d’attrattiva che più di mezzo secolo dopo, il compositore romano Fabrizio De Rossi Re lo riprende in mano e realizza un percorso compositivo originale: tende a trasfigurarlo, reinventarlo in chiave contemporanea, a rivestire quelle parole così cariche di significato e quelle melodie così dirette e  affascinanti, di sonorità più vicine al nostro sentire.

Si realizza così un intreccio sonoro e narrativo felicemente sospeso tra passato e futuro, tra invenzione e memoria.

Partner d’eccezione di De Rossi Re e del suo gruppo, Lucilla Galeazzi, icona della musica folk italiana, personaggio d’eccezione di notorietà internazionale.

I due artisti, per la prima volta insieme su un palcoscenico per i concerti nel parco, proporrano oltre alla visionariarivisitazione che nasce dal repertorio più tradizionale della musicale popolare (Fenesta che lucive) anche un originale e imprevedibile viaggio nella moderna canzone italiana attraversando in maniera trasgressiva e bizzarra alcune famose canzoni di Luigi Tenco (Lontano, lontano) di Umberto Bindi (Arrivederci) e Gino Paoli (Il cielo in una stanza) plasmandone liberamente la fisionomia e ricreando una lettura davvero unica e particolare delle note canzoni.

Nuova Produzione

Programma

  • La storia di Isabella di Lorena
  • La mamma del mio amore
  • Nina se voi dormite
  • Le ragazze della Val Comino
  • La strega nel bosco
  • Mamma mia mi voi maridà
  • Fenesta che lucive
  • Bella quanno te fece mamma tua
  • Lontano, lontano
  • Arrivederci
  • Il cielo in una stanza
  • Stabat mater
  • La tarantella del fuoco
  • La pesca dell’anello