Caricamento Eventi

Edizione 2010 / Produzioni - In Produzione

Un concerto-spettacolo

La Padrona di casa

  • 16 luglio 2010
  • Villa Doria Pamphilj
golino2_cartellone_min

Valeria Golino fotografata da Francesco Escalar. Per gentile concessione della Lightshape

George Sand racconta Chopin

Valeria Golino

Sandro Cappelletto  testo originale
Roberto Cominati  pianoforte

Musiche di Frédéric Chopin

“Eri schivo, gentile, i capelli neri che ti ricadevano sul volto… Taciturno come un musulmano, elegante come un principe d’oriente, viziato come chi è cresciuto sulle ginocchia delle principesse, disperato come chi vuole una patria che non ha”.

È già tutto accaduto: la loro storia, la sua malattia, la sua morte. E lei, come gli stesse scrivendo la prima lettera dopo l’ultima, lo ricorda e racconta.
George Sand e Fryderyk Chopin: nove anni di una relazione che ha conosciuto – quasi un emblema degli amori romantici – le vette e gli stagni, esaltazioni e disperazioni. E quando lui l’ha lasciata, è stato per pudore: per non farsi vedere morire.

Il tono di lei è intimo, colloquiale, e dunque ancora più ‘scandaloso’: George Sand (quello pseudonimo maschile, scelto con cura) è stata una donna, e un’artista di primo rango, che, con perentoria modernità, ha usato il suo corpo e l’immagine di sé per acquistare visibilità in una società che ancora non era disposta a concederla alle signore.

Lo spettacolo parte da lei: la sua educazione formalmente perfetta, la rottura con la famiglia, il matrimonio per dispetto, i figli, il divorzio, il successo letterario e mondano.
Poi, l’incontro con Chopin: “Con te, non sapevo più se era vita o letteratura. Mi ero innamorata di te o della tua malattia, della tua musica o della tua solitudine?”.

Ma questo racconto è anche un concerto, e questo concerto è un racconto: la musica di Chopin (Mazurke, Notturni, Preludi, Valzer…: alcune gemme dal suo perfetto catalogo) contrappunta le parole della Sand. Emerge così la personalità di un artista  – “il polacco, l’inimitabile” (come lo chiamerà Friedrich Nietzsche) – la cui forza creativa, immensamente ricca di potere emotivo, è giunta fino a noi intatta.

Sandro Cappelletto

Una grande attrice italiana interpreta George Sand, a lei vicina per forza comunicativa, intelligenza, grande appeal…

Manifestazioni celebrative per il 200° anniversario della nascita di Frédéric Chopin

Produzione I Concerti nel Parco in collaborazione con Ravello Festival
Nuova produzione | Prima a Roma