Caricamento Eventi

Autunno 2019

Orchestra e Coro Città di Roma

ET EXULTAVIT

et exultavit

Orchestra e Coro Città di Roma

Chiesa di San Paolo entro le Mura, ore 18
Via Nazionale, 13 a

Orchestra e Coro Città di Roma
Corrado Stocchi – primo violino

Giulia Manzini – soprano
Susanna Coppotelli – soprano
Stefano Guadagnini – controtenore
Antonio Orsini – tenore
Patrizio La Placa –  basso

Mauro Marchetti, direttore

 

Programma

W. A. Mozart “Vesperae Solemnes de Confessore “ KV 339 per soli coro e orchestra
Johann Sebastian Bach, Sinfonia in Re mag. BWV 1045, per violino e orchestra
J. S. Bach “Magnificat” BWV 243 per soli coro e orchestra

 

Il programma comprende due capolavori della musica sacra, raramente eseguiti, il “Magnificat” BWV 243 di J. S. Bach e i “Vesperae solemnes de confessore” KV 339 di W. A. Mozart.

Il Magnificat di J. S. Bach, scritta nel 1723, rappresenta senza dubbio uno dei capisaldi della produzione del compositore tedesco, l’unica composizione, insieme alla Messa in Si minore, su testo latino. Una cantata che mette in evidenza il virtuosismo vocale, soprattutto nelle parti corali.

W. A. Mozart scrive i suoi Vespri nel 1780, in piena maturità, per l’Arcivescovo di Salisburgo. Sei brani, per soli, coro e orchestra in lingua latina, dove, tra gli altri, compare il famosissimo “Laudate Dominum” per soprano solo e coro. Un lavoro, tipicamente mozartiano, che difficilmente possiamo ascoltare nelle nostre sale o chiese.

I due lavori sono divisi dall’esecuzione della Sinfonia BWV 1045 di J. S. Bach.
Un altro lavoro, per orchestra e violino concertante, difficilmente presente nei programmi di sala. Si tratta di una sinfonia di una cantata andata perduta. L’esecuzione è affidata al Coro e Orchestra Città di Roma, sotto la direzione di Mauro Marchetti.

 

In coproduzione con Ass. Cult. Coro Città di Roma provalogo

In collaborazione con Luminaria 2019