Caricamento Eventi

Edizione 2010

Io ho in mente te

Alti & Bassi

  • 25 luglio 2010
  • Villa Doria Pamphilj
alti_bassi_cartellone

Cinque ragazzi di oggi interpretano le indimenticabili cover dei ragazzi di ieri

Alti & Bassi
Andrea Thomas Gambetti, Alberto Schirò, Paolo Bellodi, Diego Saltarella, Filippo Tuccimei  voci

Cover di Mina, Battisti, Vanoni, Paoli, Equipe ‘84

Il gruppo promette una serata frizzante, una ricerca accurata e minuziosa consente agli Alti & Bassi di riservare ad un pubblico eterogeneo una carrellata di brani particolarmente sapienti nel carpire l’attenzione di una platea oramai avvezza al belcanto.

Il tema e il titolo del programma sono un omaggio al secolo scorso. Tocca infatti brani veri e propri simboli di un’epoca che, oltre ad offrire dei tributi artistici e culturali, diventano il punto di partenza per uno straordinario lavoro di ricerca e di sperimentazione.

L’ensemble si esibisce nelle trascrizioni di classici e molte altre chicche.
Il gruppo si muove sul palco con simpatia e disinvoltura ed una versatilità fuori dal comune, capace di regalare esibizioni istrioniche, ma sempre in equilibrio. Naturale pensare come possano avere tratto ispirazione dal Quartetto Cetra, ironici e trasformisti pare siano stati citati come “l’emanazione nazionale e giovanile del modello Manhattan Transfer”.

Gli Alti & Bassi offrono a chi li ascolta stimoli continui e forse anche una sottile confusione sui confini che, nei programmi ministeriali dei Conservatori, relegano la musica “leggera” a semplice ruolo di passatempo.

La stampa dice…
Già da tempo gli Alti & Bassi sono noti come uno dei gruppi voice-only migliori del panorama italiano (e a mio parere anche internazionale).
Riccardo Santangelo, Amadeus, 3/2006

Le voci maschili sono rarissime nel panorama jazzistico italiano. E allora è un piccolo miracolo trovarne cinque tutte insieme, riunite nel gruppo milanese Alti & bassi. Album particolare ed esaltante, piacevolissimo e geniale.
Roberto Parmeggiani, Famiglia Cristiana, 1/2006

 

Apprezzati da Paolo Conte, questi cinque signorini solo voce hanno poco da invidiare ai Manhattan Transfer & Co.: 3 cd alle spalle, eccoli ora in una infinita Medley (32 brani!) passare da Disney (deliziosa Everybody Wants to be a cat), ai Beatles di Sgt. Pepper’s, via Battisti (coraggiosa Con il Nastro Rosa) e Bee Gees (Night Fever). Ma che bravi! RSVP: Take6
Angelo Aquaro, Venerdì di Repubblica