Avvio alla nuova stagione estiva

Dal 10 al 31 luglio si svolgerà la XXIII° edizione del Festival I Concerti nel Parco con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Comune di Roma, e promosso dalla Regione Lazio.
Dopo dieci anni di attività consecutiva a Villa Doria Pamphilj, I Concerti nel Parco vivrà un’estate di spettacolo nomade, senza sede fissa. Commenta il direttore artistico Teresa Azzaro “La precedente amministrazione Alemanno, non ha ritenuto di voler riproporre il polo culturale Teatro Villa Pamphilj per l’estate 2013. Decisione, a mio avviso, del tutto priva di logica sia culturale che imprenditoriale poiché l’attività estiva di musica, danza, teatro e teatro per bambini, denominata nel suo complesso Teatro Villa Pamphilj, che si svolgeva da giugno ad agosto a Villa Pamhilj, era diventata uno dei fiori all’occhiello dell’Estate Romana, registrando di anno in anno un significativo aumento di pubblico visto che nella zona di Roma ovest non vi è nessuna location di spettacolo.”
La petizione online per il Teatro Villa Pamphilj lanciata dagli organizzatori nel mese di aprile ha superato le 2000 firme e tra i primi firmatari è stato proprio l’attuale Sindaco Ignazio Marino, che così ne ha scritto: “Ho deciso di firmare la petizione lanciata su Change.org dalle associazioni I Concerti nel Parco, Teatro Verde ed Invito alla Danza per salvare il tradizionale appuntamento con gli spettacoli estivi al teatro di Villa Pamphilj. Uno degli appuntamenti più prestigiosi dell’Estate Romana, in un luogo di cultura e di incontro, in grado di custodire la memoria locale e di creare identità. La sintesi perfetta di quello che nella mia idea deve essere Roma…”

Perciò, declinando la sua mission originaria che è, appunto, realizzare i concerti nel parco, il festival ha trovato ospitalità in altri contesti verdi d’eccellenza, tre parchi cult dell’Estate Romana, Villa Celimontana, Villa Ada ed I Giardini della Filarmonica, seppur auspicando un “back home” a Villa Pamphilj nel 2014. Ospitalità di cui ringraziamo in questa sede Alberto Giustini, Carmen Pignataro, Giampiero Rubei.

Un cartellone come sempre sfaccettato e ricco di novità, tutte in prima assoluta, nazionale o romana. Nove eventi, molti dei quali realizzati per lo più in partnership con prestigiosi enti di produzione nazionali e cittadini.

Tre sono i leitmotiv del cartellone 2013:

Napoli, o vita mia
L’immagine di Napoli come icona di un sentire unicamente e tipicamente mediterraneo. Letteratura, poesia, musica, teatro, comicità: ieri come oggi gli artisti napoletani esprimono un quid particolare che accomuna ogni Sud,geografico ma soprattutto emozionale

Estate, risate & risate
L’estate è indubitabilmente la stagione nella quale siamo più disposti a sorridere e a ridere. Ma c’è una comicità d’autore che oltre a scatenare una risata liberatoria, allo stesso tempo induce ad una riflessione e sollecita, anche inconsciamente, risposte e prese di posizione

I nostri giorni
Fin dagli esordi, una delle peculiarità artistiche de I Concerti nel Parco è stata la trasposizione in forma di spettacolo di tematiche esistenziali, sociali o culturali di particolare attualità e rilevanza a livello nazionale. Questo ha significato, e significa anche in questo 2013, la realizzazione di produzioni in prima assoluta, nazionale o romana, e l’ospitalità di produzioni che veicolano questi temi.

L’Associazione Culturale I Concerti nel Parco costituita a Roma nel 1991, organizza a Villa Doria Pamphilj nel periodo estivo, un festival internazionale di musica, teatro, arti sceniche e multimediali, con specifica vocazione alla sperimentazione e contaminazione di generi.