Saverio Lanza (Firenze 1970), musicista, ha studiato Composizione e Pianoforte al Conservatorio di Firenze dove si è diplomato in Strumentazione per Banda e Direzione d’ orchestra. Tra i suoi lavori “Ce l’hai una sigaretta?” (2003), un disco-progetto con le voci degli homeless registrati per strada, e “Madrelingua”(2007), disco in cui i canti delle donne immigrate offrono lo spunto per una ricerca sui concetti di intonazione e di estemporaneità. Ha lavorato come produttore, arrangiatore, chitarrista e pianista in studio e live per importanti artisti Italiani (Cristina Donà, PGR, Bugo, Sarah Jane Morris, Piero Pelù, Irene Grandi & Stefano Bollani, Arisa) ed ha scritto musica per documentari e cortometraggi. Dal 2005 lavora insieme a suo fratello Marco, fotografo, al progetto di videoarte PASTIS (www.pastislanza.it ) : un linguaggio che  esprime con musica e immagini il legame tra suoni e gesti, tra realtà e astrazione.