Inizia la sua attività professionale trasferendosi a Roma negli anni ‘90 e fonda gruppi di musica d’avanguardia e di sperimentazione.

Nel 1995 fonda i gruppi di lavoro e di ricerca sperimentale Martusciello, Ossatura, Metaxu, Zelle e Dogon, collaborando con Michiko Hirayama, M.E.V. (Musica Elettronica Viva), Dagmar Krause, Tim Hodgkinson.
Nel 1998 partecipa all’album “Woman next door”- Omaggio a F. Truffaut di Rita Marcotulli, prodotto da Label Bleu.

Nel 2000 l’etichetta discografica francese Metamkine, nella collezione Cinema pour l’oreille pubblica CD Unsettled Line, una composizione di musica concreta premiata al Concorso Internazionale di Musica Elettronica di S. Paulo.
Nel 2001 è invitato in Francia per un Composer in Residence presso il Centro di Ricerca di Albi. Negli studi francesi del GMEA compone “Dissectio” un’opera di musica concreta. Partecipa ai maggiori festival in tutto il mondo.
Nel 2002 partecipa al progetto discografico Koinè con Rita Marcotulli, entra a far parte del gruppo insieme ad Arto Tuncboyaciyan, Andy Sheppard, Anders Jormin, Philippe Garcia e Gianmaria Testa.

Nel 2003 progetta le due installazioni audiovisive: “Exceptio” commissionata dal Comune di Roma, nel suggestivo luogo delle Terme di Diocleziano, e “Fronte D’onda” nel 2004, per la Fondazione Armellini. Numerose le collaborazioni con gruppi di arte audiovisiva, fra queste con il gruppo di cinema sperimentale Cane capovolto e Atelier MTK (Marsiglia) e Metamkine e Skoltz_Kolgen. Compone lavori per RAI Radio Tre e per Journees Electro-Radio Days, oltre che per la televisione suonando nella trasmissione Mediamente. Nel 2003 presenta al festival RomaEuropa2003 il progetto sperimentale MOV1.

Nel 2004 alla Villette Numérique di Parigi presenta il progetto elettronico “Rumors of war” un lavoro di denuncia contro ogni tipo di guerra. E’ invitato alla Biennale Musica di Venezia presentando il progetto X-Scape. Con il compositore Giorgio Battistelli nasce il lavoro “Experimentum Mundi Remix”, che viene presentato in prima mondiale all’Auditorium Parco della Musica di Roma nella serata elettronica del Festival RomaEuropa 2004.
Nel 2005 riceve un nuovo invito dal Ministero della Cultura Francese per una composizione sul tema della “Resistenza”, eseguita in novembre nella Cinémathèque de Toulouse. Nello stesso anno, compone ed esegue presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma Sala Santa Cecilia il progetto “Saunscape”, con la partecipazione di Markus Stockhausen alla tromba, Tara Bouman al clarinetto basso e Mark Nauseef alle percussioni.

Nel 2006 dalla collaborazione con Enrico Ghezzi nasce un progetto performativo audio-visivo dal titolo “Fuorioraria: D(r)rive Out Of Time”, una performance realizzata in un classico “Blob Style”.
Nel 2007 crea il progetto Gazelab, un omaggio live alla label tedesca ECM: con lui sul palco dell’Auditorium Parco della Musica, Jon Hassell, Terje Rypdal, Jon Balke, Anja Lechner, Miki N’Doye e mass.

Nel 2008 in duo con il pianista Danilo Rea pubblica “Reminiscence”. Inoltre, gli viene commissionata un’installazione dall’Auditorium Parco della Musica, nella rassegna Artist’s Corner dal titolo X-Scape 07.
Nel 2009 crea e pubblica per Itinera il progetto “About a Silent way”, una nuova produzione originale del famoso album di Miles Davis, con Fabrizio Bosso, Francesco Bearzatti, Eivind Aarset e Aldo Vigorito.

È stato curatore della programmazione di Sensoralia, rassegna di arte elettronica audiovisiva, presso il teatro Palladium di Roma dal 2003 al 2005.