Nato a Cagliari, comincia a studiare chitarra all’età di nove anni e indirizza gran parte della propria ricerca musicale nell’ambito jazzistico. Nel 1979 inizia la sua attività professionale con il gruppo “Il  Quintetto” guidato da suo fratello Massimo, chitarrista già noto sulla scena isolana.

Collabora in Sardegna con diversi musicisti come Tiziana Ghiglioni, Furio di Castri, Bruno Tommaso, Pietro Tonolo, Paolo Damiani, Paolo Fresu, Rita Marcotulli.
Si trasferisce  a Milano, dove collabora per due anni in un orchestra per la Rai di Milano. Entra a far parte del gruppo di Gianni Coscia e in seguito alla seconda edizione del gruppo “Area” diretto da Giulio Capiozzo.

Nel ’91 vince il concorso nazionale “Jazz Contest” con il gruppo Sardinia Quartet.  Nel ’92 e ’93 lavora di nuovo con diverse orchestre per Rai e Fininvest (Nuovo Cantagiro 91, 92, Festival Italiano 93 etc.) e sempre nel ‘93 nasce il suo primo disco come leader con la collaborazione di Franco D’Andrea.
In questi anni diventa uno dei chitarristi più attivi in ambito nazionale: fa parte del gruppo “Internòs” con Paolo Fresu, del quartetto di Pietro Tonolo, del quartetto di Mauro Negri, del quartetto di Michael Rosen  e del quartetto “Italian Repertory” di Gianni Cazzola.

Forma un trio a suo nome con Paolino Dalla Porta e Alfred Kramer, con cui incide il disco Sundance, un duo con il chitarrista americano John Stowell, un trio con l’oboista e multistrumentista Paul Mc Candless.

Attualmente dirige un quartetto a suo nome con Javier Girotto, Paolino dalla Porta e Roberto Dani, formazione presentata al festival Umbria jazz 2002, ed è co-leader di un duo con Paolino Dalla Porta e di un trio con Rosario Bonaccorso e Fabrizio Sferra.
Fa  parte del nuovo “Devil quartet” di Paolo Fresu, di vari progetti di Paolo Damiani, del nuovo sestetto di Enrico Pieranunzi e del quartetto di Raffaello Pareti con A. Salis e S.Cantini.

Attività non jazzistica
Ha fatto parte dell’ensemble Abacada di Andrea Parodi e ha collaborato con il gruppo Elementi di Antonella Ruggiero, entrambi progetti basati sulla fusione di componenti jazzistiche ed etniche. Ha collaborato con il gruppo Internòs e l’orchestra da Camera di Bologna allo spettacolo teatrale “Janas”.
Ogni tanto è ospite dell’ensamble di musica contemporanea Sentieri Selvaggi.
Nel 1997 registra come solista con l’Orchestra Della Scala di Milano, musiche di scena scritte e dirette dal maestro Carlo Boccadoro, per il balletto Games.

Da qualche anno è impegnato in progetti multimediali sia discografici che live con importanti attori italiani come Lella Costa, Arnoldo Foà, Angela Finocchiaro e Ivano Marescotti

Attività didattica
È docente dei corsi ad indirizzo Jazz del  C.P.M. di Milano e del corso di chitarra jazz al Conservatorio di Milano. Tiene seminari sull’improvvisazione in varie città d’Italia ed estere.

Nella sua carriera ha suonato in diverse rassegne e festivals di vari paesi come Francia, Germania, Austria, Colombia, Olanda, Svizzera, Norvegia, Yemen, Belgio, Ungheria, Macedonia, Australia, Nuova Caledonia e ha collaborato con diversi artisti, tra cui: Alex Foster, John Clark, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi , Steve Grossmann, Maria Pia de Vito, Billy Cobham, Dedè Ceccarelli, Franco Ambrosetti, Emanuel Bex, Carol Welsman, Adam Nussbaum, Gianluigi Trovesi, Antonello Salis.

Bebo Ferra suona per I Concerti nel Parco il 30 giugno e il 1° luglio