Classe 1992, Alessandro nasce a Firenze da una famiglia di musicisti e ha iniziato a soli 5 anni a suonare il pianoforte. Dimostra molto presto un precoce talento e una naturale disposizione alla creatività e all’improvvisazione.
Avviato agli studi classici, che segue tuttora in conservatorio, supera gli esami di compimento con il massimo dei voti. Dopo aver vinto numerosi primi premi in importanti concorsi nazionali e internazionali, come pianista e come violoncellista, trova neljazz il genere più congeniale e comincia a coltivarlo con entusiasmo e grande passione.

La sua formazione jazzistica avviene attraverso le lezioni di Leonardo Pieri, Mauro Grossi e in virtù di importanti esperienze didattiche: gli insegnamenti di John Taylor e Kenny Wheeler a Bertinoro, i workshop con Stefano Bollani e Franco D’Andrea, i seminari estivi di Siena Jazz.
Frequenta le Clinics di Umbria Jazz a Perugina nel 2006 e la Berklee School di Boston nell’estate 2007.
A soli 14 anni si impone all’attenzione generale in ambito jazzistico con il primo premio al concorso internazionale Massimo Urbani Award nel 2006, e si conferma nel 2008 con il primo premio del concorso internazionale Elba Jazz Contest in qualità di leader del Teen Quartet e come vincitore del concorso di esecuzione pianistica jazz intitolato a Luca Flores.

Nel luglio 2007 debutta a New York in piano solo nell’auditorium della Morgan Library e nel dicembre successivo è ospite dell’ONU per un concerto di grande rilievo alla presenza del segretario generale Ban Ki Moon e della stampa internazionale. Ira Gitler ha recensito l’evento su Jazzimprov N.Y. sottolineando il sorprendente talento del giovane pianista.
Nel giugno 2007, a Torre del Lago Puccini, Alessandro è scelto in virtù dei suoi meriti artistici per il premio memorial Marino Peruzzi. Partecipa inoltre al festival internazionale di Eilat in Israele.
Nel corso del 2008, partecipa al Festival Letterature di Roma nella serata dedicata agli esordienti, accompagnando al pianoforte Paolo Giordano e Stefan Merrill Block e vince con il suo Teen Quartet la prima edizione di Elba Jazz Contest.

Con Ares Tavolazzi e Walter Paoli forma un trio che esordisce al festival Barga Jazz nel 2006 ed effettua numerosi concerti in tutta Italia.
Condivide con il conterraneo clarinettista Nico Gori un quartetto ed è leader del Teen Quartet. Alessandro è ospite della Casa del Jazz di Roma e invitato a numerosi festival fra cui Umbria Jazz Winter, Moncalieri Jazz, Fiemme Ski Jazz, Finestra Jazz, Pescara Jazz Festival, Ancona Jazz Summer Festival, Forma e Poesia nel Jazz (Cagliari), Sudtirol Jazz Festival Alto Adige.

Ha realizzato 3 cd per l’etichetta Philology: “I should care” in duo con Ares Tavolazzi, “On the snow” in tio con lo stesso Tavolazzi e Walter Paoli e l’ultimo “Poetical Lee”, uscito a giugno 2008, registrato in quartetto con Lee Konitz.

Suona con importanti jazzisti italiani e stranieri: Lee Konitz, Renato Sellani, Fabrizio Bosso, Lello Pareti, Gianni Basso, Nico Gori, Francesco Cafiso, Julian Mazzariello, Stefano ‘Cocco’ Cantini, Fabio Morgera, Andrea Tofanelli, Joe Farnsworth, Marco Panascia, Faye Nepon, Nick Myers, Massimo Manzi, Massimo Moriconi, Klaus Lessman, Giovanni Amato, Attilio Zanchi, Daniele Scannapieco e molti altri.
Fra le ultime e stabili collaborazioni ci sono quella con il chitarrista statunitense Kurt Rosenwnkel, con cui condivide un progetto in quartetto, e con Roberto Gatto con cui suona in trio e nell’ottetto I-jazz Ensemble.

Molti giornali – Corriere della Sera, La Repubblica, Il Tirreno, Il Resto del Carlino, La Nazione – gli hanno dedicato un articolo e le maggiori riviste specializzate – Jazzit, Musica Jazz, Jazz Magazine, la statunitense Jazz Times, la francese Jazz Hot – hanno recensito i suoi lavori discografici.

Alessandro frequenta la III liceo scientifico, il conservatorio Cherubini di Firenze e l’In.Ja.M., il master program di alto perfezionamento di Siena Jazz.